Isola di Montecristo – Arcipelago Toscano - Italia

Mostra fotografica

La mostra fotografica come primo obiettivo dell’Associazione

 

La mostra fotografica è il primo progetto realizzato dall’Associazione, appena fondata a Portoferraio nel febbraio del 2008.

La mostra rappresenta anche il primo evento monografico dedicato completamente all’isola di Montecristo.

L’iniziativa è nata nel pieno spirito dello statuto dell’Associazione che prevede fra le sue finalità, all’art. 2, la conoscenza e la valorizzazione dell’isola di Montecristo e dell’Arcipelago toscano.

l’Associazione ha colto due esigenze fondamentali:

  • la necessità di comporre un quadro di conoscenza iniziale dei molteplici aspetti che connotano l’isola;
  • l’esigenza di instaurare un dialogo con la società locale, a partire dalle persone che vivono e frequentano le isole dell’arcipelago e che per varie motivazioni hanno volto lo sguardo e la curiosità sull’isola di Montecristo.

A questi due obiettivi che si integrano in modo imprescindibile, non solo per acquisire un quadro di conoscenza ma anche per attivare la partecipazione e lo scambio di esperienze, si aggiunge un altro elemento di interesse prioritario costituito dal rapporto con le istituzioni e i soggetti che per loro competenza operano sul territorio.

Le istituzioni e i soggetti di livello locale o sovra-locale, preposti alla pianificazione, gestione, tutela e conservazione del territorio e dei beni, valorizzazione e promozione delle risorse, sono interlocutori privilegiati per il raggiungimento delle finalità dell’Associazione.

In tale contesto e con questa prima iniziativa, l’Associazione si propone di promuovere la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio artistico, culturale e storico-religioso dell’isola di Montecristo e dell’Arcipelago, di preservare la memoria legata alla cultura del mare e delle isole, di riproporre dei percorsi di riscoperta e rafforzamento dell’identità dei luoghi.

 

La mostra fotografica come percorso di conoscenza

La mostra fotografica ha lo scopo di illustrare e portare a conoscenza del pubblico la ricchezza naturalistica, storico-religiosa e culturale dell’isola di Montecristo in rapporto al contesto insulare dell’Arcipelago Toscano.

Con la mostra fotografica si è voluto avviare un percorso di conoscenza dell’Isola di Montecristo e dell’Arcipelago Toscano partendo proprio dalla impostazione di un quadro d’insieme dei vari aspetti che connotano l’isola, quasi a costituire un indice di argomenti da approfondire e sviluppare successivamente.

Muovere i primi passi ha significato selezionare e dare organicità alla grande quantità di materiale emerso nella fase della raccolta.

L’esposizione rappresenta il primo risultato dell’attività di reperimento e catalogazione delle informazioni e dei materiali che riguardano l’isola.

I materiali di maggiore impatto emotivo e che hanno costituito “l’anima” della mostra sono state le storie di vita dei guardiani dell’isola nei decenni di presidio sull’isola (dal 1922 ad oggi) e delle persone che hanno visitato l’isola per varie motivazioni, riassunte nei documenti fotografici e nei racconti, oltre alle immagini delle bellezze naturalistiche dell’isola e del patrimonio storico-religioso.

La raccolta capillare delle fotografie e dei racconti inediti costituisce un grande valore della mostra, accompagnato dalla soddisfazione di aver coinvolto direttamente i protagonisti della storia degli ultimi 50 anni dell’isola.

 

I contenuti della mostra

La progettazione della mostra ha tenuto conto dell’obiettivo di comporre un quadro base di conoscenza, comprensivo di tutti gli elementi chiave di lettura ritenuti importanti per una visione generale dell’isola.

I contenuti sono stati organizzati in sezioni.

Le sezioni corrispondono agli aspetti tematici individuati e che hanno trovato sufficiente materiale descrittivo per essere sviluppate.

L’organizzazione in sezioni è stata utilizzata soprattutto per dare organicità ai contenuti della mostra e per comporre un percorso espositivo esaustivo e consequenziale; tale suddivisione non è stata segnalata in alcun modo nel percorso della mostra ma è stata percepita dal visitatore come un filo logico da seguire.

Le sezioni tematiche riguardano:

  1. inquadramento generale: mappe e carte, documenti storici, letteratura, storie e leggende;
  2. periodi storici dell’area alta tirrenica;
  3. le famiglie dei guardiani dal 1940 ad oggi;
  4. i siti storico-religiosi: il porticciolo, la villa e le abitazioni, il museo, il convento e la chiesa;
  5. le escursioni e le esperienze religiose;
  6. la cultura della pesca;
  7. gli aspetti naturalistici: la flora, la fauna, le rocce; la carta geologica;
  8. l’Africhella;